- News -
  Aggiornamenti dal mondo del Non Profit

Per poter usufruire delle agevolazioni previste dalla normativa fiscale nei confronti di ASD e SSD la sola affiliazione al CONI non garantisce la sussistenza dei requisiti per il godimento del regime agevolato e pertanto non soddisfa l'onere della prova sull'effettivo svolgimento di attività senza fini di lucro.

I commi 910 e seguenti della Legge di Bilancio 2018 prevedono che dal 1 luglio il pagamento delle retribuzioni di dipendenti e collaboratori debba avvenire esclusivamente tramite metodi tracciabili (es. bonifico o assegno) e non più contanti.

Il Testo Unico delle Imposte sui redditi prevede all'art. 15 che le spese sostenute per l'attività sportiva svolta dai ragazzi di età compresa tra i 5 ed i 18 anni siano detraibili al 19% nel limite di 210€ annui (ossia la detrazione ammonta a 40€) per ciascun figlio a carico.

Come saprete le APS, le ODV e le ASD che svolgono attività sportiva nei confronti di minori, over 60 anni o categorie fragili hanno diritto ad accedere al 5x1000

Il prossimo 6 aprile scade il termine per l'invio del c.d. Spesometro ossia la comunicazione dei dati delle fatture del secondo semestre 2017 e per l'integrazione, senza sanzioni, della comunicazione del primo semestre 2017.

Tutte le associazioni, titolari o non titolari di P.IVA, devono effettuare la Certificazione dei compensi a qualunque titolo erogati a collaboratori nel corso dell'anno da poco concluso.