Quota sociale, chi deve versarla?

Frequentemente con l'inizio del nuovo anno sociale, il Direttivo si dimentica di chiedere ai soci il versamento della quota associativa per l'anno da poco iniziato.

Inoltre, altrettanto di frequente, lo stesso Direttivo spesso si dimentica di versare la quota di propria spettanza, con la conseguenza che tutti i soci rinnovano, ma non i Consiglieri e ciò comporterebbe la decadenza dell'intero Direttivo per morosità.

Può essere prevista una quota sociale gratuita? In linea di principio no, in quanto solo i Soci Onorari, se previsti dallo Statuto, sono gli unici non tenuti a versare alcun importo, mentre tutti gli altri soci devono versare un importo minimo, anche solamente 1€, come manifestazione di volontà di essere soci dell'ente.

Ricordate inoltre che al termine di ogni anno sociale dovete sia effettuare la procedura di radiazione dei soci morosi che, in seguito ai richiami, non hanno versato la quota associativa, sia aggiornare il Libro Soci riportando i nominativi di chi rinnova il vincolo associativo e dei soci che si iscrivono per la prima volta all'associazione. In quest'ultimo caso è importante indicare la data in cui il Direttivo ha approvato la loro richiesta di iscrizione.