Tutela sanitaria nelle ASD – Prima parte

24.10.2017

IL CERTIFICATO MEDICO

Le Circolari del Ministero della Salute 16/06/2015 e 28/10/2015 oltre alla Circolare CONI del 10/06/2016 ci aiutano nel fare il punto sul Decreto Balduzzi in merito alle certificazioni sanitarie:

Una delle novità è che è stata introdotta la categoria di tesserati che svolgono attività sportive che non comportano impegno fisico e che quindi non sono tenuti all'obbligo di certificazione sanitaria anche se si raccomanda un controllo medico.

Inoltre è stata realizzata un'elencazione non tassativa delle discipline sportive esonerate dalla certificazione e sono ad esempio golf, pesca sportiva, tiro con l'arco, bowling, ecc

Si introduce l'obbligo del certificato per la partecipazione di "non tesserati" a manifestazioni non agonistiche o di tipo ludico/motorio caratterizzate da particolare impegno cardiovascolare come le manifestazioni podistiche. Questa norma è molto spesso disattesa dagli organizzatori anche per via del gravoso impegno che richiederebbe la gestione di tale adempimento.

Da ultimo si prevede l'esenzione da certificazione anche da parte di tutti coloro che non praticano alcuna attività sportiva ma vogliono iscriversi alla Federazione Sportiva. Tale condizione specifica dovrà risultare già all'atto del tesseramento.