Acquisto carburanti: rinvio fattura elettronica con trucchetto

02.07.2018

Il 1 luglio 2018 avrebbe dovuto entrare in vigore l'obbligo di fatturazione elettronica per l'acquisto di carburanti, l'abrogazione della scheda carburanti e l'obbligo di acquisto dei medesimi con metodi tracciabili.

Ma il DL 79/2018 ha rinviato al 1 gennaio 2019 l'obbligo di fatturazione elettronica, attenzione però: solo l'obbligo di fatturazione elettronica è rinviato e non anche l'obbligo di acquisto con metodi tracciabili non essendo stato rinviato anche il comma 922 della Legge di bilancio 2018.

Di conseguenza dal 1 luglio la scheda carburanti continua ad essere in vigore, anche se facoltativa, poiché per poter dedurre il costo e detrarre l'IVA in questo periodo transitorio fino a fine 2018 sarà indispensabile effettuare il rifornimento con mezzi diversi dal denaro contante ossia carte di debito e di credito, assegni, bonifici ecc. ma non i contanti.

Se quindi la vostra associazione è proprietaria di un automezzo dovete effettuare gli acquisti nelle stazioni di rifornimento solamente tramite metodi tracciabili altrimenti il costo sarà indeducibile.

Allegate le ricevute delle transazioni o alla scheda carburanti oppure pinzatele tutte assieme su un foglio che verrà contabilizzato.