5x1000 - Nuove complicazioni in vista

24.10.2017

Il 3 luglio 2017 è stato emanato il nuovo D.lgs. 111 di modifica al 5x1000 collegato alla Riforma del Terzo Settore.

Ciò che oggi è destinato alle Onlus, Aps e Odv sarà destinato agli ETS iscritti nel Registro Nazionale del Terzo Settore. Permangono le destinazioni a favore delle ASD.

Entro il 15 novembre 2017 dovrà essere emanato un Decreto del Presidente del Consiglio con il quale definire i nuovi criteri di riparto, modalità e termini sia per l'accesso al 5x1000 che per la creazione, aggiornamento e pubblicazione dell'elenco degli iscritti oltre a termini e modalità di assegnazione dei contributi raccolti.

Viene confermato il divieto di utilizzare i fondi raccolti per il finanziamento delle campagne pubblicitarie, mentre vengono stabilite norme sulla trasparenza all'art. 8 del suddetto decreto:

  • entro un anno dalla ricezione delle somme le associazioni devono redigere un apposito rendiconto relativo all'utilizzo delle somme
  • nei successivi 30 giorni gli enti devono indicare sul sito web l'ammontare dei fondi incassati ed il relativo rendiconto
  • nei seguenti 7 giorni l'ente comunica alla Pubblica Amministrazione di aver adempiuto agli obblighi di pubblicazione sul sito internet

In caso di violazione degli obblighi di cui sopra l'amministrazione erogatrice diffida l'ente beneficiario delle somme ad adempiere entro 30 giorni e nel caso di inerzia eroga una sanzione pari al 25% dei contributi.

E' inevitabile rilevare che la via verso una maggior trasparenza e tracciabilità dei fondi del non profit sia sempre più marcata